• Home
  • news
  • Collezione montante cicli 2017

Collezione montante cicli 2017

In occasione dell’appuntamento ad EICMA 2017, Montante Cicli propone UNA  NUOVA E PRESTIGIOSA COLLEZIONE DI MODELLI VINTAGE, frutto  della rinnovata e prestigiosa collaborazione con Maserati.

Le nuove ed eleganti biciclette Montante, grazie alla partnership con la Casa del  Tridente, traducono in chiave due ruote tutta la forza, la velocità e la grinta della cilindrata dei motori Maserati, rilanciando lo stile e la cura dei dettagli propri del Made in Italy. Modelli che puntano sempre di più all’eleganza e alla qualità dei materiali, UNICI ED ESCLUSIVI, con uno stile vintage ma allo stesso tempo moderno e sempre riconoscibile.

Nel 2011 Montante e Maserati lanciano la loro prima partnership e realizzano  una bicicletta dedicata a tutti gli estimatori della Casa del Tridente: la single-speed  Montante for Maserati 8CTF.

Realizzata in soli 200 esemplari numerati - a ricordare il numero di giri complessivi  di pista compiuti da Wilbur Shaw, vincitore della mitica 500 Miglia di Indianapolis  del 1939 e del 1940 - la bicicletta ripropone in versione due ruote tutti gli stilemi  della storica monoposto Maserati 8CTF.

2017: le due aziende rinnovano la loro collaborazione con un nuovo progetto, per  celebrare le vetture più iconiche di Maserati.

Le prime quattro vetture selezionate, che celebrano i propri anniversari nel 2017,  sono la 250S (1957), la 450S (1957), la 3500GT (1957) e infine la Ghibli (1967).  Per ciascuna vettura, Montante Cicli e Maserati propongono una bicicletta  caratterizzata da richiami alla vettura ispiratrice e agli anni a cui essa  appartiene.

Ancora una volta, Montante Cicli riesce a tradurre in chiave vintage bike la sportività,  l’eleganza e lo stile dei modelli più celebri di Maserati, incarnando la comune  vocazione per l’eccellenza italiana e la ricercatezza dei particolari.

Le biciclette della nuova Collezione Montante for Maserati vengono proposte tutte  in serie limitata di 100 esemplari numerati per modello, ciascuna caratterizzata da  una targhetta metallica che riproduce la vettura di riferimento e l’anno di  appartenenza.


MASERATI 3500GT (1957)
La 3500 GT è stata la prima Maserati costruita su larga scala. Giulio Alfieri, il capo  progettista della Casa del Tridente, sviluppò due prototipi presentati per la prima  volta al Salone dell'Automobile di Ginevra del 1957.  La bicicletta celebrativa che si ispira alla 3500GT ha telaio e forcella in acciaio di  colore bianco lucido, in omaggio alla rinomata versione denominata “Dama  Bianca”, ed è caratterizzata da un manubrio modello inglese, richiamo alle bici  sportive e da viaggio dell’epoca.  
MASERATI 250S (1957)
Nata come evoluzione della versione Sport del 1954, la 250s nacque nel 1957 con un progetto radicalmente diverso, che puntava a mantenere l'agilità della vettura sport da due litri ma che fosse, al contempo, dotata di una maggiore potenza, per affrontare le rivali di cilindrata superiore. L’omonima versione due ruote proposta da Montante è di colore rosso fuoco; il manubrio modello Siviglia ci riporta alle grandi competizioni di quegli anni.  
MASERATI 450S (1957)
La Maserati da cui prende ispirazione Montante è in questo caso la vettura 450S del 1957. Coupé dalle linee morbide e allungate, partecipò nel 1957 alla 24 ore di Le
Mans, ma non ebbe fortuna in gara. Guidata dalla coppia di piloti Moss e Schell, resistette solo 4 giri e fu costretta a ritirarsi per un problema di trasmissione. Venne successivamente sottoposta a una revisione da Fantuzzi, ma non scese più in gara. La bici vintage che la richiama è in acciaio e anche qui la finitura rossa si accompagna a pellami di colore nero. Un più aggressivo manubrio modello corsa accentua  tutta la sua “grinta” sportiva.  
MASERATI GHIBLI (1967)
La Maserati Ghibli venne presentata per la prima volta al Salone di Torino del 1966, ma fu nel 1967 che venne avviata la produzione. Il suo nome, come consuetudine per le Maserati dell'epoca, richiamava il secco scirocco libico. Veloce come il vento: il suo motore poteva superare i 260km/h. Dotata di cambio a cinque marce ma, su richiesta, era disponibile anche in versione trasmissione automatica.
Di colore nero lucido e con pellami rosso intenso, ed equipaggiata con una caratteristica piega manubrio Condorino, tipica degli anni ’60, la versione celebrativa by Montante Cicli riporta ancora una volta tutti gli stilemi del Tridente, tra cui il frontalino in ottone cromato lucido inciso e smaltato con il logo Maserati.